Mai più soli… Insieme ci riusciamo!

X
Seguici sulla nostra newsletter

29.03.2019

La nuova vita di Claudio nell'Appartamento Protetto di Legnano

Il rumore delle chiavi che girano nella toppa, ed ecco Claudio che appena tornato a casa ci accoglie con un sorriso e gli occhi blu attenti, che scrutano. Sono le sei di sera, è stanco e si siede al tavolo con noi, ma ha voglia di chiacchierare e raccontarsi. <Da quando vivo qui sono contento. Finalmente, il sogno di vivere da solo si è avverato. Mi sono abituato subito a chiamare il monolocale casa mia.>

Claudio Benazzi  da Gennaio risiede in uno dei due nuovi Appartamenti Protetti a Legnano che la Solidarietà e Servizi ha realizzato per il progetto Dopo Di Noi. Un progetto di vita che abbraccia a 360% la persona accompagnandola all’autonomia nella vita quotidiana come nella cura di sé, della casa, della salute e del tempo libero.

Il coordinatore degli appartamenti, Raffaele Dessì, Claudio lo conosce da ormai 10 anni. E confessa la confidenza che si sta rafforzando tra i due: < se mi avessero proposto la casa con un educatore che non conoscevo sarei stato spaventato, invece c’era Raffaele.>  
Quando chiediamo cosa caratterizza Claudio, Raffaele risponde <La determinazione e la voglia. Nonostante le difficoltà, da quando lo conosco non ha mai demorso sulla sua idea di vivere da solo. Il nostro ruolo è quello di  aiutarlo a mettersi alla prova con la garanzia del nostro aiuto>. 

Il percorso di Claudio in Cooperativa inizia nel 2008 con un graduale inserimento presso la Comunità Socio Sanitaria di Bergoro, un servizio residenziale per disabili a Fagnano  Olona. Dopo un anno, è tra i primi ad accedere alla Residenza Isa Tanzi di Cassano Magnago inaugurata nel 2009, che accoglie una decina di persone con alcune fragilità. Avendo sempre espresso il desiderio di avere una casa propria, negli anni questo desiderio è diventato un percorso pensato.

Claudio, durante il giorno svolge un tirocinio presso la Cooperativa Carletti di Olgiate Olona, con la quale la Solidarietà e Servizi collabora da anni. Per il resto, dalla spesa alla preparazione della cena fino al bucato che svolge quasi completamente in autonomia, è aiutato da Andrea Morelli, l’educatore degli Appartamenti. Durante il weekend e alcune sere alla settimana frequenta diversi amici conosciuti nei servizi che lo hanno ospitato in precedenza e con i quali è rimasto in rapporto. Come il 20 Febbraio scorso, quando in occasione del suo compleanno ha ricevuto in regalo uno stereo per ascoltare la musica che è una sua grande passione.

Claudio, stante anche la centralità di “casa sua”, si sposta tutti i giorni con i mezzi pubblici per raggiungere Olgiate Olona e far rientro a casa, oppure per andare  a Varese il sabato, dove va a trovare un’amica di lunga data.

Di tutto questo, la qualità della sua vita ne ha giovato.
Ultimo, ma non ultimo: è in fase di progettazione l’implementazione degli Appartamenti Protetti con sistemi di domotica (internet delle cose) che favoriscano e sviluppino l’autonomia delle persone accolte.

claudio benazzi def.jpeg